Giffoni V.P. Il miracolo della lapide

Doppio “miracolo” in chiesa. Si è staccata dalla parete di Sant’Elia a Sovvieco la grossa lapide di marmo, adagiandosi sul cornicione del campanile sottostante. Crollo fermato, incredulità tra i fedeli che qualche ora prima aveva varcato la soglia del luogo sacro per prendere parte alla messa. 
«Non ci posso credere -racconta il parroco don Generoso Bacco– siamo stati miracolati due volte». Quella lastra di marmo pesantissima avrebbe potuto uccide qualche fedele. Nella chiesa, pochi giorni fa, era stato celebrato un matrimonio e c’erano tantissime persone che sostavano sotto il campanile